mercoledì 5 aprile 2017

Meglio chiudere il sipario

Questo blog naque dal desiderio del Master di klita.

Ha appena pubblicato una vecchia bozza, senza nemmeno leggerla.

klita sono io.
klita è del suo Master.
Il Master è sparito senza lasciare traccia di sè.
E' sparito ad ottobre 2016, per poi ripresentarsi a metà dicembre e di nuovo l'ultima volta il 20 Dicembre, dicendomi: "rientro il 24 per farti gli auguri".

Mai più visto. Mai più realmente sentito.
Solo nella mia testa. Anche tuttora.

Spero realmente che stia bene.

Ma è tempo di iniziare a chiudere l'idea di lui. Nonostante la sua costante presenza in me. Quella passerà con il tempo.

Non rivelerò quello che mi passa per la testa. Potete pensare quello che volete.
Solamente agisco: mettendo privato tutto ciò che lui voleva fosse pubblico.

A' bientot.

Incontri interessanti

A partire dal giorno seguente klita iniziò mano a mano a conoscere, incontrare e scontrarsi con i Master (quasi tutti anche rl) che frequentano abitualmente la land.
Scontrarsi si, con alcuni di loro e con quella parte del suo carattere che a prima vista la fa apparire dura, distante, altezzosa. Quella parte del suo carattere che a tutto farebbe pensare tranne che ad una slave.

I primi con i quali si confrontò furono Master Leash (guinzagliodellalussuria) e Master gP (gentilpadrone).
Dopo una prima conoscenza con Master Leash, O espresse un po' di pensieri, riguardanti Sadiana, riguardanti klita, riguardanti il bdsm. Vale la pena leggerli con attenzione, per rifletterci più volte.

Si parlava del fatto che klita inizialmente avesse timore di approdare a Sadiana, proprio perchè consapevole che fosse una land "diversa" dalle altre.
Nel suo intervento, Master Leash le spiegò che Sadiana e le potenzialità di SL possono dare una mano a chi vuole vivere il suo bdsm, perchè cosi come alcuni meccanismi si apprendono in Second Life, gli stessi vengono appresi anche in RL.

klita Slade: alexia, una domanda se posso... libera di non rispondermi se vuoi
O (alexia.elcano): dimmi
klita Slade: quanto tempo ci hai messo, per sentirti "libera"? (non dal tuo Master, intendo mentalmente parlando)
O (alexia.elcano): guarda
O (alexia.elcano): se sarò fortunata
O (alexia.elcano): presto uscirà il mio libro
O (alexia.elcano): e ieri sera
O (alexia.elcano): mentre leggevo te
O (alexia.elcano): mi rivedevo tutta
O (alexia.elcano): non mi sento una sub
O (alexia.elcano): posso atteggiarmi
O (alexia.elcano): per rispetto
O (alexia.elcano): ma ho un carattere di M....
O (alexia.elcano): a rileggere le tue parole vedevo le tracce del mio libro
O (alexia.elcano): "il dolore che non ha paura"
O (alexia.elcano): è una di esse
O (alexia.elcano): e tu lo stai testando ora
O (alexia.elcano): o meglio stai testando quello che ha paura
O (alexia.elcano): perchè nell'esatto momento che tu percepirai di avere troppo dolore
O (alexia.elcano): la tua mano si fermerà
O (alexia.elcano): è una reazione logica
O (alexia.elcano): la tua mano dirà stop
O (alexia.elcano): perchè il dolore sarà acuto
O (alexia.elcano): ma immagina
O (alexia.elcano): che la mano non sia tua
O (alexia.elcano): e tutto cambia
O (alexia.elcano): per questo tu desideri capire
klita Slade: gia..
O (alexia.elcano): avere un dom
O (alexia.elcano): per avere anche tu ...il dolore che non ha paura

A tutt'oggi questo salto klita non lo ha ancora fatto. Vorrebbe. Vorrebbe da impazzire sentire sulla sua pelle la mano del suo Master, ma non può.
Potrebbe si, per la smania di comprendere o di vedere segni sulla sua pelle partecipare ai vari eventi che si tengono nella sua zona, sono svariati. Ma verrebbe meno una parte di klita che per lei è fondamentale.
Quella che lei spesso accomuna alla differenza tra fare sesso e fare l'amore.
Fare sesso, si piacevole, nell'immediato anche molto. Ma termina con il termine dell'atto sessuale.
Fare l'amore è un concetto più ampio, è un atto sessuale accompagnato e avvolto da sensazioni emotive che lo rendono unico, spesso anche indimenticabile.

La parte che per klita è fondamentale è racchiusa in poche semplici righe, redatte diverso tempo fa, ma che ora hanno preso senso nella loro completezza:

"Le mie lacrime saranno solo per colui che, prendendomi per mano, scardinerà i miei lucchetti e mi accompagnerà per la sua via."

klita non si vuole buttare tra le braccia (o sotto la frusta) del primo che le capiti, per l'illusione una frustata sul culo estemporanea.
 klita desidera qualcuno che rappresenti il suo ossigeno. E che sia lui a dosare quando e se lei possa respirare. E' fatta così. Da sempre, solo che prima non sapeva riconoscerne il significato.
Questo è il concetto che klita ha di appartenenza ma non solo, anche di Amore, e di bdsm.