Visualizzazione post con etichetta definizioni. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta definizioni. Mostra tutti i post

mercoledì 26 febbraio 2020

DifferenzE tra sub e slave

Sebbene io abbia già fatto un post sulle principali differenze tra i vari ruoli qui sembra che il popolo BDSM attuale non conosca affatto i principi base, facendo un minestrone di termini e concetti, solo perchè forse li hanno letti da qualcuno e li ripetono a pappagallo, senza ragionarci autonomamente.

Una teoria che recentemente ho risentito dopo tanto tempo (e sinceramente speravo di non sentire più) è che "il/la sub è tale perchè senza Padrone, mentre quando lo trova diventa slave". E per validare la sciocchezza appena detta è stato aggiunto:
  "Un laureato in legge non è un avvocato"

Ma per davvero?? Vogliamo paragonare uno stato del carattere con l'istruzione acquisita?

L'essere slave, è una qualità caratteriale. Un bisogno dell'anima. Non si impara, lo si è. Così come si nasce con gli occhi azzurri e quelli rimarranno per tutto il corso dell'esistenza.

Una persona che decide di iscriversi alla facoltà di legge, si laurea e attraverso lo studio acquisito e gli esami sostenuti e superati diventa avvocato, acquisisce un livello di istruzione. Non è un bisogno dell'anima, è cultura. Qualcosa che si apprende.




Detta questa premessa e posto che:
- la schiavitù è stata abolita;
- tutti i soggetti coinvolti nei rapporti BDSM hanno limiti che devono essere rispettati;
ecco le principali differenze.


SUB SLAVE
Chi è il suo corrispettivo? Dom/Domme Master/Mistress
Cosa vuole soddisfare? Il suo piacere Il piacere del/la Master/Mistress
Il soddisfacimento del piacere è prevalentemente: Fisico Mentale, poi fisico
Cosa gli interessa? Le pratiche Il legame
Qual è lo scopo del rapporto? Giocare con quello che pensa
che gli/le piaccia
Esplorare se stessi, crescere, seguire il/la Master/Mistress
Ha limiti? SI SI
Molti? SI NO
Pone restrizioni alle pratiche accettate? SI NO
Cede il potere? SI SI
In modo totale (nel rispetto dei limiti)? SI SI
E' masochista? SI, ma con restrizioni SI
Ha un carattere strutturalmente forte? non necessariamente SI
E' di indole remissiva? SI (eccezione per le brat) NO
E' un player? SI NO
Si mette in discussione per superare i propri tabù? NO SI
Segue un percorso con il corrispettivo? NO SI
E' uno stato che si impara? SI NO
Può smettere di essere tale? SI NO








martedì 14 agosto 2018

Definizioni e termini.. un caos!!

Siamo nell'era degli acronimi, delle definizioni, delle sigle e di troppo troppissimo!!

Stiamo perdendo il piacere di conversare per farci conoscere. Nei nostri vari profili di social, di Fetlife o altri siti a tema basta dire.. sono una LG .. o sono un Daddy.. o sono le piùmilledisparatesigle, per identificarsi. E così si diffondono i vari Glossari, per tentare di chiarirsi un po' le idee.

Ve ne fornisco qui tre, casomai vi imbatteste in termini sconosciuti:
in italiano
in inglese
Ben fatto ma richiede registrazione a FetLife e al relativo Gruppo

Una persona andrebbe conosciuta per il carattere, la personalità, qualsiasi ruolo ricopra. E' gia così difficile trovare persone interessanti, se poi riduciamo il confronto al minimo.. cosa rimane?

Come ho spesso affermato in altri siti, io ridurrei il tutto a poche parole, per lasciare spazio alla conoscenza reciproca.
Di queste poche parole fornisco la mia personalissima opinione formatasi guardandomi dentro e alle spalle. Il mio pensiero ovviamente è rivolto ad entrambi i sessi (per comodità uso tutto al maschile).


  1. Dominante (D)
  2. subordinato (s)
  3. Master
  4. slave
  5. Switch
Dominante

Colui che nasce di indole e personalità dominante espressa non necessariamente in ambito BDSM. Può imparare ad esserlo o sviluppare questa capacità, magari anche attraverso il lavoro ma non necessariamente ci nasce. 
In ambiente BDSM, può non essere sadico e prediligere forme di dominazione soft. 
Può ambire al legame di appartenenza ma non è prettamente necessario.

subordinato

Colui che generalmente ha un'indole remissiva, generalmente non masochista (o lievemente), con limiti ben stabiliti difficilmente valicabili. 
Può ambire al legame di appartenenza ma non è prettamente necessario.

Master

Colui dotato di carattere dominante, ma anche maestro, guida. Nasce tale, fa parte del suo essere. 
Generalmente è anche sadico. 

Ricerca un legame di appartenenza.
Sottocategoria: Master zoppo. 
Master che non ha ancora trovato il proprio slave, per essere vicendevolmente completi. 


slave

Colui che generalmente ha un'indole forte, può non essere remissiva (anzi ritengo non debba esserlo). Generalmente è anche masochista e atto a superare i propri limiti dietro la guida del proprio Master. 
Nasce tale, fa parte del suo essere. 
Ricerca un legame di appartenenza.
Sottocategoria: slave zoppo. 
Slave che non ha ancora trovato il proprio Master, per essere vicendevolmente completi. 

Switch

Colui che a seconda dei momenti o delle persone è in grado di cambiare ruolo. Personalmente diffido un po' sull'esistenza di uno switch "50 e 50" perchè a mio avviso uno dei due ruoli prende il sopravvento sull'altro. C'è anche chi, secondo me, diventa tale perchè non trova la Persona che vorrebbe e quindi pur di vivere emozioni si improvvisa qualcos'altro che non è. 

Ecco, io non aggiungerei altro.. se non il consiglio di identificarsi in un ruolo e poi raccontare al nostro interlocutore tutte le variabili e gli arcobaleni che ci caratterizzano. 

Buon Ferragosto a Tutti!